26 febbraio 2013

La Surgital, un'azienda da imitare

Venerdi 15 febbraio siamo stati invitati dal nostro fornitore Surgital a visitare la loro azienda.

 

La Surgital produce e distribuisce pasta fresca surgelata per la ristorazione con i marchi Il Pastaio, Le Divine Creazioni, La Sfoglina, Pastasi e i piatti pronti monoporzione per il bar a marchio Fiordiprimi

 

La Surgital non è nuova a queste iniziative.

 

Da anni, infatti, invita i propri distributori a visitare l’azienda, sostengono infatti che una miglior conoscenza dei loro processi produttivi possa aiutare molto i venditori ad argomentare e diffondere fra i clienti la grande qualità e passione che la famiglia Bacchini (la proprietà) mette nella creazione dei loro straordinari prodotti.

 

In questo articolo vi raccontiamo come è andata la nostra giornata.

 

Come da programma venerdì mattina accompagnati da Andrea Sigrist, il nostro area manager, raggiungiamo l'azienda a Lavezzola, piccolo paesino vicino a Ravenna.

 

Arrivati al parcheggio e lasciate le auto ci avviamo verso l'ingresso dell'azienda. Già dall’esterno dello stabile notiamo il grande gusto estetico e la cura dei particolari.

 

Arrivati all’ingresso le porte a vetro scorrono davanti a noi e ci si apre alla vista una grande e luminosa reception arredata con un desk, dei tavolini, divanetti  e piante verdi ovunque.

 

Sulla sinistra uno schermo gigante recita "Benvenuta Surgelcompany". Capiamo subito che per la famiglia Bacchini l’ospitalità è una cosa seria.

 

Dopo le registrazioni, la consegna dei pass e la foto di rito sotto lo schermo, Andrea ci invita a salire negli uffici attraverso una rampa di scale con gradini in cristallo e raggiungiamo la sala riunioni.

 

Andrea prende la parola e fa partire un filmato per presentarci l'azienda, che nasce negli anni '70 come un piccolo laboratorio artigiano di pasta fresca di 45 metri quadri, dove la signora Romana, la titolare, produce a mano cappelletti, tortelli, tagliatelle e garganelli, che vende alle famiglie ed ai ristoranti.

 

La si vede nel filmato con la sua Bianchina, con il baule pieno di sacchetti bianchi che percorre strade di campagna per raggiungere le trattorie dell'epoca. La vita scorreva tranquilla, ma tranquillità non è una parola che si addice alla signora Romana che, ancora oggi all'età di 70 anni, è un vulcano di idee. 

 

La richiesta di pasta fresca aumentava e bisognava far qualcosa per star dietro alla produzione. Il marito, Edoardo, uomo di grande ingegno, per aiutare la moglie nella sua attività inventa allora il primo macchinario per produrre i garganelli.

 

Un successo! Da quel momento l'azienda di famiglia decolla. Anno dopo anno, tra mille sacrifici, grandi investimenti ed ancor piu grandi preoccupazioni, il piccolo laboratorio artigiano si trasforma, in un susseguirsi di ampliamenti dei siti produttivi, acquisti di impianti e macchinari, assunzione di collaboratori.

 

Il filmato scorre veloce fino ad arrivare ai giorni nostri. Oggi l'azienda Surgital si estende su un terreno di 60.000 mq con 22.000 mq di siti produttivi, 250 collaboratori, e 60 milioni di euro di fatturato di cui un terzo esportato in 50 paesi del mondo

 

In tutto questo movimento, la signora Romana è anche riuscita a partorire 3 splendidi figli: Massimiliano, Elena ed Enrica, che cresciuti a "pane e tagliatelle", oggi tutti e tre, inevitabilmente, lavorano in azienda (questo è il destino dei figli d’arte!).

 

Quando il filmato è finito eravamo tutti molto emozionati. In pochi minuti la vita intera di due persone coraggiose e di grande intuito e capacità ci era passata davanti agli occhi.

 

Qui non c'erano arrivismi, giochi di potere, corruzione o concussione con il potere per arrivare a realizzare questo grande progetto. Quello che noi avevamo di fronte era solo il frutto di tanti anni di sacrifici ed amore per il proprio prodotto e la propria terra... ma… non c'era tempo per altre riflessioni, la produzione ci aspettava. 

 

Scesi di sotto ci accoglie Sara, che con molta gentilezza ci accompagna nella stanza della "vestizione" dove a ciascuno di noi viene consegnato un camice bianco, cappellino, mascherina, copri calzari e auricolare per ascoltare chiaramente la sua spiegazione visto che il gruppo è numeroso.

 

Dopo la disinfezione delle mani (sembravamo tutti chirurghi!) siamo pronti per entrare in produzione.

 

Sara con tanta pazienza ci guida fra i reparti, raccontandoci tutti i processi produttivi: dalla selezione delle materie prime alle miscele, dalla creazione della pasta e delle salse, alla cottura, per arrivare alle fasi di confezionamento e surgelazione.

 

Davanti ai nostri occhi scorrono kilometri di sfoglia di pasta color giallo oro che sembra volteggiare fra i macchinari e pian piano si trasforma in tortelli, ravioli, tagliatelle e centinaia di altre specialità della nostra straordinaria gastronomia italiana.

 

Il personale addetto alla produzione, come formichine operose, con perizia ed attenzione, controlla tutte le operazioni.

 

Il tour è stato eccezionale. Siamo passati attraverso un dedalo di sale di produzione e corridoi al punto che mi sono domandata se ai neo assunti consegnano la pianta dello stabile per non perdersi!

 

A fine giro, Sara ci ha salutati e noi con Andrea siamo usciti in esterno a vedere il nuovo impianto di trigenerazione che auto produce energia elettrica ed acqua calda per tutta l'azienda, le fondamenta della nuova cella frigorifera completamente automatizzata che conterrà 14.000 posti pallet oltre agli attuali 6.000, ed il negozio per la vendita al pubblico di tutta la loro produzione.

 

Nel frattempo si è fatta l'ora di pranzo e considerato che da ore non vedevamo nient'altro che lasagne e cappelletti, la fame si è fatta sentire. Eravamo piacevolmente storditi e stupiti da quanto avevamo visto, ma non immaginavamo che non fosse ancora finita...Per il pranzo siamo stati ospiti nel loro ristorante, ”DeGusto”,  con cucina integrata nella sala e con tavoli per i commensali posizionati ad anfiteatro per meglio seguire tutte le preparazioni che i tre cuochi, da dietro il bancone, realizzano per gli ospiti.

 

Uno schermo gigante posto sopra la cucina consente la visione nel dettaglio. Uno spettacolo!!!

Dopo un aperitivo in piedi, ci siamo accomodati e, con grande attenzione, abbiamo seguito il primo chef che ci ha dimostrato come cucinare e presentare i loro prodotti. Subito dopo, ogni piatto ben decorato ci è stato servito a tavola e da lì è iniziata la nostra degustazione con la relativa compilazione della scheda per la valutazione del prodotto assaggiato.

 

Durante il nostro pranzo la signora Romana, il signor Edoardo e la figlia maggiore sono passati a salutarci e ringraziarci della visita, scambiando con noi due parole sul momento economico e su quanto sia fondamentale la qualità in tutti i suoi aspetti e la passione per il proprio lavoro per vincere e superare questi momenti difficili.

 

La nostra giornata così ricca di emozioni si è conclusa. 

 

Sulla strada del ritorno in automobile ci siamo confrontati su questa bellissima esperienza e abbiamo concordato che fra tutti i nostri fornitori Surgital è quella più “avanti”.

 

Concludendo, questa è la storia di Romana ed Edoardo che, con tanto amore e sacrificio, hanno realizzato un sogno, ed insieme ai loro figli hanno fatto conoscere l’eccellenza Italiana, la pasta, nel mondo.

 

Questa è la storia di tante belle aziende italiane, di uomini e donne che con grande coraggio lottano tutti i giorni per dare futuro al proprio lavoro, alla propria azienda e alle famiglie dei propri collaboratori.

 

La Surgital, è un'azienda da imitare.

 


Vorrei condividere con voi una riflessione: in una società dove tutti i media ci parlano solo di aziende che chiudono, di operai in rivolta, di sindacati all'attacco, di imprenditori collusi o corrotti con il potere che evadono le tasse e offrono lavoro nero, perché di belle realtà come queste non si parla mai?

 

Alla prossima, Tania


Lascia un commento

Nome:
E-mail:
Commento:
  invia

Momenti di Consumo

Pranzo

Chi gestisce un bar, sa bene che il pranzo ha...

Dopo-cena

Anche il dopo-cena è un momento di consumo im...

Colazione

La colazione è uno dei momenti di consumo più...

Iscrizione alla newsletter

Iscriviti alla newsletter, per te tanti articoli e consigli per portare il tuo locale al successo!

ISCRIVITI